Italian Italian English English Arabic Arabic
Search

Law-Firm News

LAW FIRM - STUDIO LEGALE PAOLO SPATARO > Law-Firm News (Page 582)

La tempestiva e rituale opposizione al verbale di accertamento per infrazione stradale sana eventuali vizi della notifica

Qualsivoglia censura in ordine alla notificazione del processo verbale di accertamento per infrazioni al codice della strada, è irrilevante nel caso di raggiungimento dello scopo: ciò che conta «è che il ricorrente abbia avuto piena conoscenza ed abbia potuto adeguatamente difendersi nel merito».  
...

Continue reading

La pregiudizialità del giudizio penale nel processo civile: non basta che nei due processi rilevino gli stessi fatti

Per rendere dipendente una decisione civile dalla definizione di un giudizio penale, non basta che nei due processi rilevino gli stessi fatti ma occorre che l'effetto giuridico dedotto nel civile sia collegato normativamente alla commissione del reato, oggetto di imputazione del giudizio penale.  
...

Continue reading

Straniero pericoloso e sposato con un’italiana: niente espulsione senza la parola del Ministro dell’Interno

Straniero pericoloso e sposato con un'italiana: niente espulsione senza la parola del Ministro dell'Interno
Vittoria per un cittadino marocchino, sposato con una donna italiana. Revocato il provvedimento di espulsione adottato nei suoi confronti dal Prefetto, che, secondo i Giudici, ha illegittimamente valutato la pericolosità dello straniero, mettendo in secondo piano la tutela della stabilità familiare da lui creata con una cittadina italiana.  
...

Continue reading

La Corte Costituzionale sulla questione di depenalizzazione del reato di minaccia non grave

La Corte Costituzionale sulla questione di depenalizzazione del reato di minaccia non grave
La Corte Costituzionale è chiamata a pronunciarsi sulla questione di legittimità costituzionale dell’art. 1 d.lgs. n. 7/2016, in materia di abrogazione dei reati e introduzione di illeciti con sanzioni pecuniarie civili, sollevata dal Tribunale di Pistoia, in riferimento agli artt. 3, 25 e 70 Cost.. In particolare, i reati oggetto della pronuncia sono quello di ingiuria e quello di minaccia non grave.  
...

Continue reading

Contestazione a catena di reati e retrodatazione della decorrenza del termine di durata massima della custodia cautelare

Per parlare di “contestazione a catena”, con la possibilità di applicare la disciplina della retrodatazione della decorrenza del termine di durata massima della custodia cautelare, è necessario che i reati oggetto dell’ordinanza cautelare cronologicamente posteriore siano stati commessi «in data anteriore a quella di emissione della ordinanza cautelare cronologicamente anteriore».  
...

Continue reading